Skin ADV

Riforma municipi, la senatrice Botto (M5S) presenta un’interrogazione al Ministero degli Interni

Botto - Pirondini

“La recente modifica statutaria proposta dal Comune di Genova prevede il decentramento di una serie di importanti funzioni e competenze affidate ai Municipi di Genova. Una modifica che a nostro parere rischia di determinare effetti negativi e penalizzanti sull'intera comunità locale genovese, oltre che sullo sviluppo economico del territorio. Come potrebbe essere altrimenti, visto che gli interventi mirano ad accentrare in capo al Comune una serie di poteri e funzioni svolte attualmente “parlamentini”? Leggendo quanto previsto dalla riforma, è sorto il dubbio che le modifiche suggerite violassero la normativa prevista dal Testo unico degli enti locali (TUEL). Pertanto, ho depositato un’interrogazione al Ministero degli Interni: qualora le nostre osservazioni vengano accolte, chiediamo al Ministero quali iniziative di competenza intende intraprendere al fine di tutelare i municipi genovesi”. Lo dichiara la senatrice genovese del M5S Elena Botto.

“Togliere ai Municipi determinati servizi significa in pratica annullarli - commenta in merito anche il capogruppo comunale del M5S Luca Pirondini -. È un’azione scriteriata, portata avanti senza alcuna condivisione. Bucci peraltro ha fretta: vuole infatti modificare il Regolamento comunale proprio nella parte che riguarda i Municipi prima che si pronunci il Consiglio di Stato in merito a una delibera già annullata dal Tar, con la quale il 19 settembre 2019 il sindaco proponeva di soffocare i Municipi esautorandoli dalle competenze sui servizi sociali. Ora, di fronte all'azione scriteriata della Giunta Bucci, il M5S porta la questione anche in Parlamento. Vogliamo difendere il ruolo e l'autonomia dei Municipi”.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip