Skin ADV

Intervista al sindaco Bucci: “Rapporti con Toti e Rixi? Caspita, ci sentiamo tutti i giorni”

Marco Bucci

Nell’intervista di Vittorio Sirianni il sindaco Marco Bucci traccia il bilancio dei suoi quattro anni e mezzo alla guida di Genova, ma il rapporto completo su ciò che ha fatto la sua giunta sarà disponibile tra un mese circa. I dati su occupazione, economia, sanità, sociale e popolazione saranno dunque i regali di Natale dell’amministrazione ai genovesi.

Sui rapporti con Toti e Rixi il sindaco ribadisce: “Caspita, ci sentiamo tutti i giorni. Quelli che mi hanno sostenuto alle elezioni del 2017 sono tutti qui”. Nessun attrito pertanto tra i tre, come qualcuno aveva ipotizzato, e all’interno del centrodestra, che alle comunali del prossimo anno si presenterà compatto sul candidato Bucci.

“La sinistra deve trovare una persona più brava di me. E io sono bravo in tutto, sia a fare il sindaco sia il commissario. Non esiste destra e sinistra: esistono solo quelli che parlano e quelli che fanno, io sono tra questi ultimi. Abbiamo risanato Amiu e Amt, che stavano per essere privatizzate”, dice il sindaco più amato d’Italia (“lo sono stato, vedremo se lo sarò ancora, ma non è fondamentale”) che annuncia l’arrivo di una pioggia di euro su Genova: “Abbiamo già 3 miliardi ed altri 3 arriveranno dal Recovery fund, se confermato. Quindi avremo 6 miliardi da spendere nei prossimi 5 anni”.

Poi dà la sua versione sulla mancanza di candidati a sindaco: “Le responsabilità sono infinite e non ben definite, e non si è protetti: abbiamo visto cosa è successo a Marta Vincenzi. Il trattamento economico non invoglia, non ne vale la pena. Inoltre, quando un manager va nel pubblico poi non riesce a rientrare nel privato, cosa che non succede in altri paesi”.

Alla fine i ruoli si scambiano: è il sindaco a fare una domanda al giornalista.

IL VIDEO

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip