Skin ADV

Elezioni, Costa: “Impegnati a far crescere la componente moderata nel centrodestra”

Andrea Costa

“L’obiettivo di Noi Moderati è quello di aumentare e dare più forza e centralità alla componente moderata all’interno della coalizione di centrodestra anche al fine di poter incidere maggiormente sulle scelte e sulle azioni di Governo. Dobbiamo provare a dialogare con tutti quei - troppi - cittadini che hanno perso fiducia nella politica e nelle istituzioni e che non vanno più a votare. Il nostro intento è far comprendere loro che esiste un’opportunità concreta, competente, seria e credibile, ripartendo dal dialogo e dall’ascolto dei territori. Il ruolo di una forza moderata sta proprio in questo. Sono certo che porteremo il nostro significativo contributo all’interno della coalizione”. E’ quanto dichiara il Sottosegretario di Stato alla Salute Andrea Costa, esponente di Noi Moderati, intervenendo a RaiNews24.

“Più che un'‘Agenda Draghi’ abbiamo ereditato un ‘Metodo Draghi - prosegue Costa -, caratterizzato da pragmaticità, concretezza, coraggio e responsabilità di fare le scelte. Un modello, insomma, da mutuare e replicare e da cui la politica possa prendere esempio. Detto questo, è giusto che ogni partito, ogni coalizione abbia una propria agenda politica con progetti, impegni e priorità da sottoporre agli elettori per ottenere il consenso che permetterà di governare nei prossimi cinque anni”. 

Sul Pnrr il Sottosegretario Costa rassicura che “il percorso è già stato tracciato, condiviso ampiamente con Enti locali, Regioni, Comuni, e proseguirà speditamente. Ovviamente se sarà necessario fare dei miglioramenti di buon senso ci sarà lo spazio per farli. Ma nessun investimento è a rischio”. "Nello specifico - precisa Costa - in merito alla Missione 6 Salute, l’intervento principale consisterà nel trasformare una sanità che si prende cura della malattia in una sanità che si prenda cura della persona. E questo sarà possibile mettendo in atto tutta una serie di iniziative che abbiano al centro prevenzione e medicina di prossimità e restituendo dignità al personale sanitario, anche dal punto di vista delle retribuzioni. Per molto tempo li abbiamo chiamati eroi e credo dunque che dobbiamo metterli nelle condizioni di lavorare al meglio e di esprimere al meglio le proprie competenze”.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip