Skin ADV

La frenata di Gasperini

Gian Piero Gasperini

Il campionato di calcio in dieci motivi

 

- di Elio Domeniconi

 

1-MANCINI
Il Genoa ha rilanciato l'Inter che a San Siro non vinceva dal 29 ottobre. Il Genoa nelle ultime partite ha racimolato solo un punto (a Marassi contro l'Atalanta). Non si può sperare sempre nei miracoli di Perin. Anche perché a volte il portiere non li fa.

2-EDER
In 5 partite la Sampdoria aveva racimolato solo 6 punti. Pochi per una squadra che, secondo il presidente Ferrero, mira al terzo posto. Per fortuna ne sono arrivati 3 contro l'Empoli (piuttosto sfortunato). Per battere Sepe a Mihajlovic è bastato Eder.

3-CACERES
La Juventus dei pareggi è andata a vincere a Napoli (non accadeva dal 2000) e ha staccato la Roma di due punti. Ma il gol del 2-1 è stato segnato da Cáceres in fuorigioco. Allegri aveva già fatto alzare il cartello luminoso per sostituire Cáceres per sua fortuna l'arbitro non se n'era accorto...

4-TOTTI
Incredibile. Totti ha segnato due gol nel derby (la Lazio era andata in vantaggio per 2-0) a 38 anni compiuti. Per passare alla storia l'impresa si è fermato per farsi un selfie. E l'arbitro Orsato ha fatto finta di non vedere il telefonino. Giusto omaggio a un grande capitano.

5-ZOLA
Prima vittoria di Zola con il suo Cagliari. Il Cesena ha segnato il gol della bandiera solo a un minuto dalla fine. Difficilmente il Cesena (9 punti in 18 partite) riuscirà a salvarsi. E adesso si capisce perché solo il coraggioso Di Carlo aveva accettato una panchina che già scottava.

6- LAZAREVIC
Maran sicuramente ha rilanciato il Chievo. Ma è anche fortunato. A Bergamo contro l'Atalanta Lazarevic ha segnato quando l'arbitro Valeri aveva già il fischietto in bocca per fischiare la fine. Forse per questo il Corriere della sera non gli ha dato nemmeno la sufficienza, solo 5,5.

7-TONI
Al Parma non bastano gli assist di Cassano e la retrocessione sembra ormai sicura, anche perché si prevedono altre penalizzazioni. Alla fine il Verona ha vinto con pieno merito. Perché Mandorlini ha un'arma in più. Si chiama Toni. Intramontabile.

8-INZAGHI
L'allenatore del Milan non è soddisfatto perché non è riuscito a conservare sino alla fine il vantaggio iniziale. Ma il Torino non avrebbe meritato di perdere anche se il capocannoniere è sempre un difensore (Glik è formidabile). E difatti Ventura continua a chiedere un centravanti.

9-ZAZA
Il Sassuolo è la squadra che in questo momento gioca meglio. Zaza segna gol da grande centravanti. Eppure la nuova prodezza del sampdoriano mancato non è bastata per battere l'Udinese. Eppure a Stramaccioni mancava un certo Di Natale.

10-MONTELLA
Alla fine la Fiorentina è riuscita a battere il Palermo. Montella sorride perché dalla Cina sta per arrivare Diamanti. Ma per non far segnare tre gol al Palermo sarebbe bastato Neto. Escluso perché si rifiuta di rinnovare il contratto. Tatarusanu non è un grande portiere. Lo si intuisce dal nome...

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip