Skin ADV

Il curriculum di Arcangelo Merella

Merella

Arcangelo Merella

Il geometra Arcangelo Merella (l'unico Arcangelo della politica, dove scarseggiano anche gli Angeli) ci ha

gentilmente inviato alcuni dati per ricostruire il suo prestigioso curriculum politico-professionale.

1-"Non sono un pensionato e tanto meno un pensionato della Casta"
L'equivoco è nato dal fatto che Merella ha già compiuto i fatidici 60 anni, che per anni era andato a lavorare a Parma, che tornato a Genova aveva annunciato di essere diventato consulente della Regione "ma senza compenso" (però è stato mandato subito in viaggio premio a Tallin).

2-"Non sono entrato in Regione con la trasformazione di un contratto, ma sono passato in Regione dal Comune dove già nel lontano 1985-'86 (non ricordo bene), ero di ruolo dopo aver vinto un concorso pubblico per funzionario classificandomi tra i primi (primo nello scritto)".
Seguiamo con interesse il geometra Merella da quando era stato incaricato dall'assessore Michele Fossa, nostro cugino, a seguire le colonie estive del Comune. Compito svolto con grande fervore.

3-"Sono stato eletto la prima volta in Consiglio comunale con oltre mille voti. E la mia nomina ad Assessore non era certo necessitata dal fatto di assicurare un posto a Spinelli, ma semmai garantire una presenza in Giunta al rappresentante più votato in una lista che peraltro aveva alle spalle oltre 4 anni di presenza in Consiglio comunale".
La versione che Merella fosse diventato assessore per lasciare posto in consiglio comunale all'ex presidente del Genoa Aldo Spinelli venne riportata dai giornali del Genoa. E confermata in via confidenziale ai cronisti dal compianto Alfio Lamanna, che aveva propiziato l'entrata del "re dei container" in politica.

Da parte nostra contribuimmo a far fare una bella figura al volenteroso assessore. Avendolo visto nei paraggi scendemmo dal pullman spiegandogli che era assurdo far fare al 42 un girotondo  davanti al ristorante Gran Gotto con semafori vari, sarebbe stato più semplice puntare direttamente su Piazza della Vittoria. Lì per lì Merella disse che non era possibile spostare la fermata, ma poi si convinse che il consiglio dell'amico cronista era valido.

4-"Lavoro da quasi 40 anni. Tra le altre, mi fa piacere ricordare l’esperienza vissuta dal 1973 al 1985 presso le Colonie e i soggiorni di vacanza del Comune di Genova, che mi ha dato molte soddisfazioni ma che ho abbandonato nel momento in cui sono entrato nel Gabinetto del Vice Sindaco. Inoltre, ripenso con gratificazione alla lunga esperienza politica che mi ha visto reggere le maggiori responsabilità a livello locale, regionale, nazionale del partito a cui mi riferisco, il Psi. Partito che mi ha indicato in ben tre occasioni quale candidato al Parlamento e la prima, 1993 capolista della lista Dini che penso di aver ben rappresentanti raccogliendo 70.000 voti in Liguria di cui 40.000 nel capoluogo".
E noi gli auguriamo di lavorare altri 40 anni.

E' invece imperdonabile il nostro errore di non aver scritto in modo esatte il nome di battesimo della sua gentile consorte. Abbiamo consultato l'albero genealogico della famiglia Agosti. La figlia del Console che ha sposato Merella si chiama Isoletta.

Arcangelo-Isoletta. Nomi insoliti per una coppia modello.

Elio Domeniconi

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip