Skin ADV

La strana chiesa di don Farinella

Don Paolo Farinella

Il Corriere della sera ci ha fatto il titolo: "Il fronte anti-Paita riunito in chiesa da un prete ligure".

Auguriamoci che l'articolo di Erika Dellacasa venga segnalato a papa Francesco nella rassegna stampa in modo che intervenga lui a far cessare quello scandalo. L'arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco aveva destinato don Paolo Farinella a un convento di suore a Recco. Il sacerdote si è rifiutato di andarci e almeno per il momento tutto si è fermato lì.
Sempre la curia genovese ha assegnato a questo bizzarro sacerdote una parrocchia senza parrocchiani (San Torpete) e lui non avendo parrocchiani riempie la chiesa con i personaggi dell'estrema sinistra.
Nella sua predica come al solito don Paolo Farinella non ha parlato del Vangelo ma delle Regionali: "Se ognuno dei partiti si presenta da solo perde, siamo qui per trovare una sintesi e lasciare da parte gli interessi e trovare un candidato. Se vince la Paita col voto dei fascisti e possibilmente con l'aiuto delle mafie il modello potrebbe essere esportato a livello nazionale. Dobbiamo fare sì che questo non avvenga".
Comprendiamo benissimo che la Curia genovese voglia evitare di trasformare in martire questo sacerdote in esilio allontanandolo da Genova (il cardinale Giuseppe Siri l'aveva spedito a Gerusalemme) ma permettergli di usare la chiesa per i suoi raduni politici è quanto meno sconcertante.
Come minimo la chiesa di San Torpete deve essere sconsacrata.

Elio Domeniconi

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip