Skin ADV

Tribuna sportiva - La Samp verso il porto sicuro

Vittorio Sirianni, Leris e Djuricic (alto)

Proprio perché Stankovic giocava al ‘buio’, sapendo poco di cosa valeva la squadra e cosa potevano dare i giocatori, tutto ciò gli è servito per dire ai nuovi amici: “Ragazzi, bisogna avere coraggio e tanta forza. Cercate di metterle in campo”.

Un suggerimento semplice, ma che ha avuto la forza di cambiare pelle a un gruppo da tempo apatico e privo di motivazioni.
E così è arrivato quel meritato punto (potevano anche arrivarne tre…) che oggi servirà a ricreare quel clima più disteso e foriero di momenti finalmente più felici di quelli vissuti fino ad ora.

Naturalmente i problemi per Deki restano tutti, ma si apre un nuovo periodo col volto interessante di un uomo che si è fatto subito apprezzare per carica umana e capacità tecniche che dovrebbero servire a dare anche quella forma organizzativa in campo fin qui mancata.

Il primo tempo dei blucerchiati a Bologna è stato molto modesto, tanto da far dire: “Ahinoi, non sta cambiando niente”. Invece la ripresa ha assunto un altro volto e sono cominciate a saltar fuori nei giocatori quel coraggio tanto ‘Stankoviciano’, quella determinazione e quella voglia di vincere che erano praticamente scomparse da tempo.

Sono bastate alcune intuizioni (che speriamo portino bene) per rialzare l’asticella della speranza. E’ infatti curioso che i due giocatori diciamo così ‘abbandonati’ da Giampaolo, Leris e Djuricic, abbiano dato il senso alla gara e siano stati due migliori, uno per il goal decisivo e l’altro per l’intensità e quella forza tanto auspicata dal Deki, con cui hanno firmato le loro prestazioni.

Dunque diciamo che sul piano tecnico la strada sembra tracciata, ma ora è necessario chiudere anche la strada societaria per poter continuare davvero in buona serenità.

Pare che allo stadio ci fosse nientemeno che la sorella di quel Di Silvio che aveva confermato il 10 ottobre, giorno per la offerta comunicativa della proposta dello sceicco.

Ovviamente è ancora tutto avvolto da un certo mistero, perché anche il Cda della Samp è in attesa di sapere qualcosa, al fine di decidere che fare, stare o andarsene, unirsi ai cosiddetti sceicchi.

Insomma sarebbe bene che proprio l’assetto societario avvenisse al più presto. Visto che, sul piano tecnico, il primo passo è stato fatto. Sarebbe un peccato che proprio la società non riuscisse a consolidarsi organizzativamente.

Sperando che anche il ‘fantasma Ferrero’ segua il suo destino.

Vittorio Sirianni

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Levante

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip

The Ocean Race