Skin ADV

Tre giornate di teatro con Livermore per progettare il futuro

Davide Livermore

Tre giornate alla Sala Mercato - il 10, 11 e 12 dicembre - in cui singoli artisti o compagnie hanno incontrato la direzione del Teatro Nazionale di Genova per presentare il proprio percorso artistico e/o proporre nuovi progetti. Ha preso il via così Il Senso del sogno – conoscere, progettare, lavorare, iniziativa ideata e fortemente voluta dal direttore Davide Livermore. Attori, registi, drammaturghi, danzatori, musicisti hanno risposto a una call diffusa dal Teatro Nazionale di Genova attraverso il proprio sito e canali social. L’obiettivo dichiarato è favorire il confronto tra gli artisti professionisti e le realtà creative legate al territorio ligure e una delle principali istituzioni teatrali nazionali, senza dimenticare chi si è formato alla Scuola di Recitazione del Teatro stesso.

«Tre giorni intensissimi in cui le porte del Teatro Nazionale di Genova si sono aperte tanto alle eccellenze quanto alle giovani realtà artistiche liguri. Sono stati incontri magnifici, che ci hanno permesso di monitorare, ascoltare e creare un dialogo» commenta Davide Livermore. «Nella mia esperienza di artista ciò che mi ha fatto crescere di più è stato trovare sulla mia strada direzioni artistiche di alto livello, implacabili, che mi ricordassero qual è il modo di studiare e di sognare. Abbiamo cercato di entrare in relazione in questo modo con gli artisti che abbiamo incontrato, per offrire nuovi strumenti e riuscire a valorizzare la forte coscienza teatrale presente in questo territorio».

Trentasei gli incontri che hanno avuto luogo in questa prima fase, in gran parte dal vivo e in alcuni casi attraverso zoom. Ogni artista (o compagnia) ha avuto a disposizione la dotazione tecnica messa a disposizione dal Teatro (microfoni, schermi, proiettori etc.) e mezz’ora di tempo per presentarsi, attraverso una scena, una lettura, un video, l’esposizione di un progetto. Il tutto naturalmente è avvenuto a porte chiuse e nello scrupoloso rispetto delle disposizioni anti-covid.

A fronte delle oltre 150 richieste arrivate si sta già pensando a una nuova sessione per gennaio 2021. Intanto, in queste prime tre giornate si sono avvicendati alla Sala Mercato Maurizio Sguotti e Tommaso Bianco di Kronoteatro, Fausto Paravidino, Eva Cambiale, Andrea Nicolini, Matteo Cremon, Roberto Alinghieri, Iris Fusetti, Alessandra Schiavoni, Consuelo Barilari, Sergio Maifredi, Marco Taddei, Barbara Alesse, Paolo Li Volsi, Matteo Alfonso con Irene Lamponi e Carlo Sciaccaluga, Simone Cammarata, Andrea Cerri, Emanuela Rolla, Guido De Vecchi, Matteo Manzitti di Eutopia Ensemble, Sara Bertelà, Ivano La Rosa insieme a Roberto Serpi, Simonetta Guarino e Mauro Bozzini, Silvia Biancalana con Matteo Monforte, Elisabetta Mazzullo con Davide Lorino, Federica Bastoni con Erika Sambiase e Marcello Gori, Nicola Pannelli, Giulio Costa, Igor Chierici e Luca Cicolella, Carla Peirolero, Sarah Biacchi, Aleph Viola, Deniz Ozdogan con Manuela Cherubini, Rafael Spregelburd e Orietta Notari in collegamento, Elena Arvigo, Thaiz Bozano con Anna Varaldo e Federico Pitto, Mariagrazia Pompei e Francesco Lella, gli Gnu Quartet e Rodolfo Cervetto del Louisiana Jazz Club.

Paolo Fizzarotti

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip