Skin ADV

Festival di Nervi, torna lo spettacolo dal vivo

Maurizio Lastrico, protagonista al Festival di Nervi il 25 luglio

Genova si riprende le manifestazioni “in presenza” e lancia alla grande il suo Festival di Nervi: musica, balletto e teatro di livello internazionale. L’edizione del 2021 è stata presentata venerdì mattina nel cortile interno di Palazzo Tursi. A fare gli onori di casa è stata Barbara Grosso, assessore alla cultura del Comune di Genova, che in un fiammante completo verde ha dato subito una nota di eleganza che era anche un segnale di ripartenza per tutta la città.
Quest’anno il festival è stato dedicato alla memoria della grande Carla Fracci, l’etoile della danza mancata pochi giorni fa, che debuttò proprio a Nervi nel lontano 1957. Il festival si terrà da martedì 29 giugno a lunedì 2 agosto.
Promosso dal Comune di Genova con il patrocinio della Regione Liguria e in collaborazione con il Ministero Italiano della Cultura (MIC) il Nervi Music Ballet Festival è organizzato dalla Fondazione Teatro Carlo Felice, in collaborazione con le istituzioni culturali più rappresentative sul territorio cittadino: il Teatro Nazionale di Genova, la Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, il Politeama Genovese.

Sarà un calendario di spettacoli di altissimo livello. Tra gli ospiti Max Gazzè, Stefano Bollani, Antonello Venditti, Levante, Alice, l’étoile Svetlana Zakharova in duo con il violinista Vadim Repin; la pianista Beatrice Rana; in veste d’attore l’étoile e coreografo Vladimir Derevianko; il bailaor Sergio Bernal; i primi ballerini Ashley Bouder, Jacopo Tissi, Jacopo Bellussi, Davide Dato; il duo Simone Repele/Sasha Riva; la violinista Anna Tifu; il bandoneon di Fabio Furìa; l’Ensemble Accademico Statale di Danza Popolare “Igor Moiseev”; i jazzisti del Dado Moroni Trio; l’attore Maurizio Lastrico; gli artisti del Teatro della Tosse, assieme all’Orchestra e al Coro del Teatro Carlo Felice sono tra i maggiori protagonisti della manifestazione che unisce il piacere della scoperta di nuovi talenti al rituale dell’incontro con i mostri sacri internazionali. 

Il Festival si apre martedì 29 giugno, con l’allestimento di A Midsummer Night’s Dream di William Shakespeare su musiche di scena composte da Felix Mendelssohn-Bartholdy eseguite dall’Orchestra del Teatro Carlo Felice diretta da Roland Böer e dal Coro femminile del Teatro Carlo Felice preparato da Francesco Aliberti. L’idea registica è di Davide Livermore, con la video arte di D-Work, in collaborazione con il Teatro Nazionale.

Il 3 luglio, la performance “Danze delle nazioni del mondo” dell’Ensemble Accademico statale di Danza Popolare “Igor Moiseev”, che ritorna a Genova dopo 26 anni. Verrà presentata in prima assoluta al di fuori della Federazione Russa la coreografia “Tango del Plata”. Ad anticipare lo spettacolo serale, la parata realizzata dal Teatro della Tosse per il centenario della nascita di Emanuele Luzzati, intitolata “Il Gran Teatro del Mondo” invaderà le strade cittadine con l’universo caleidoscopico dei personaggi creati dal geniale scenografo e artista genovese, coinvolgendo il pubblico in uno spettacolo di cui saranno ugualmente protagonisti artisti e spettatori.

L’ 8 luglio, l’omaggio tra musica e danza all’immenso lascito artistico di Igor Stravinsky in occasione del cinquantesimo anniversario della morte: “Stravinsky’s Love”, realizzato con il patrocinio della Fondazione Stravinsky di Ginevra, e su coreografie storiche di Fokine, George Balanchine, Uwe Scholz, Marco Goecke. Ospiti del progetto la pianista Beatrice Rana, che affronterà la “Sagra della primavera” a quattro mani con il giovane Massimo Spada, la violinista Simone Lamsma, il grande danzatore e coreografo Vladimir Derevianko in veste d’attore nei panni dello stesso Stravinsky, il bailaor Sergio Bernal, i primi ballerini Ashley Bouder del New York City Ballet, Davide Dato dall’Opera di Vienna, il duo Simone Repele/Sasha Riva del Ballet du Grande Théâtre de Genève e Jacopo Bellussi dello Hamburg Ballet. La sceneggiatura è firmata dal giornalista e scrittore Vittorio Sabadin e si basa su scritti del compositore stesso, con i costumi, a cura di Anna Biagiotti ricreati dai disegni e bozzetti originali di Pablo Picasso, Benois, Bakst e Roerich. Lo spettacolo sarà al centro di una produzione televisiva in onda il 13 luglio su RAI2 con la conduzione di Alessandra Martines.

Domenica 11 luglio, l’omaggio ad Astor Piazzolla – che fu ospite del Festival Internazionale del Balletto di Nervi nel 1986 - nel centenario della nascita, con lo spettacolo di nuova produzione del Teatro Carlo Felice, “Piazzolla 100°”: solisti la violinista Anna Tifu e Fabio Furia al bandoneon e concertatore dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice.

Il 14 e 15 luglio la scena sarà dedicata alle giovani promesse internazionali del balletto, con una novità assoluta per l’Italia, lo spettacolo di gala “Stars of today meet the Stars of Tomorrow” in cui si esibiranno (accanto a grandi maestri e a étoile dell'American Ballet  Theatre, del New  York City Ballet, del  Bolshoi  di  Mosca  e da altre  prestigiose  compagnie) i giovani ballerini partecipanti alle selezioni finali dello Youth American Grand Prix, e cioè il “concorso dei concorsi” del balletto classico mondiale. 

Il 20 luglio in prima italiana il pas-de-deux coreografico – strumentale di Svetlana Zakharova e Vadim Repin, “For Toes and Fingers” uno spettacolo di successo mondiale che a Nervi si rinnova grazie alla presenza di Jacopo Tissi, solista principale del Teatro Bolshoi che interpreterà con l’étoile Zakharova un pas-de-deux dal Caravaggio di Mauro Bigonzetti, assieme all’Orchestra del Teatro Carlo Felice. 

Il 30 luglio “Ellington – Čiaikovskij. The Nervi Concert” che nasce dall’incontro del Teatro con Dado Moroni, in scena il Dado Moroni Trio e l’Orchestra del Teatro Carlo Felice diretta da Marco Guidarini e da Paolo Silvestri, in uno spettacolo concepito appositamente per il Nervi Music Ballet Festival ed eseguito in prima assoluta.

Il 25 luglio, “RidonDante”, l’omaggio di Maurizio Lastrico, in un dialogo tra poesia e musica dedicato a Dante nel 700° anniversario dalla morte, con la chitarra di Bebo Ferra, realizzato in collaborazione con il Politeama Genovese per il Nervi Music Ballet Festival sarà presentato in prima assoluta.

L’ultima nuova produzione del Teatro Carlo Felice per il Nervi Music Ballet Festival, il 1° agosto è il progetto coordinato da Paolo Masini (MEI) e Paola Carruba (RAI): “Caruso. Contaminazioni migranti”, dedicato alla figura di Caruso, novecentesco ambasciatore del genio musicale italiano nel mondo e simbolo della dignità e della resilienza della condizione di migrante. Il progetto è promosso da Teatro Carlo Felice, Museo dell’Emigrazione Italiana, Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Genova. In scena la compagine composta dalla Compagnia Venti Lucenti, i giovani musicisti dell’Associazione Pequenas Huellas di Torino e l’Orchestra del Teatro Carlo Felice.

Il 16 luglio il palco del Nervi Music Ballet ospiterà inoltre il concerto di Stefano Bollani, che presenterà le sue “Piano Variations on Jesus Christ Superstar”, e alcune serate di cui saranno ospiti preminenti artisti della scena pop contemporanea quali Max Gazzé (9 luglio),  con lo spettacolo “La matematica dei Rami”, Antonello Venditti e il suo “Unplugged special 2021” (17 luglio), Levante e il suo “Dall’alba al tramonto live” (24 luglio), Alice nel programma “Alice canta Battiato” (2 agosto).

Paolo Fizzarotti

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip