Skin ADV

Sogno? Veglio? Deliro?

Teatro Carlo Felice

Ritorna dall’11 al 14 dicembre, all’Auditorium Eugenio Montale, “Sogno? Veglio? Deliro?”.

 

Uno spettacolo di teatro-danza fantasiosamente ispirato a "Orfeo ed Euridice" di C. W. Gluck e R. de’ Calzabigi, rappresentato in occasione del tricentenario della nascita dei due autori, un’opera che merita di essere riscoperta anche dai più giovani. Il piccolo dio Amore, terzo protagonista dell’opera, è il motore d’azione del nostro spettacolo: un bambino che cerca di riunire padre (Orfeo) e madre (Euridice) attraverso una fantastica avventura nel mondo dei sogni. Il viaggio nell’aldilà mitico diventa infatti un cammino onirico nella sua coscienza, dove paure e meraviglie si manifestano attraverso mostri infernali e super-eroi divini. Riusciranno Orfeo ed Euridice a ritrovarsi? Musica e parola. Danza e recitazione. Sogno e realtà. Amore e abbandono. Linguaggi che si fondono assieme in un’unica irripetibile esperienza, per riscoprire l’attualità di un capolavoro del teatro musicale.

Orfeo ed Euridice è una delle poche opere settecentesche non mozartiane tuttora presenti nei cartelloni dei teatri di tutto il mondo, una pietra miliare che merita di essere riscoperta anche dai più giovani.

Rappresentata per la prima volta a Vienna il 5 ottobre 1762, è considerata l’opera simbolo della “riforma gluckiana”. All’epoca, infatti, l’Opera italiana era ormai diventata “ridicola e seccante”, fatta di trame intricate e incomprensibili e di virtuosismi musicali fini a se stessi. Calzabigi e Gluck si proposero di rompere i rigidi schemi formali e puramente estetici per semplificare l’”Azione Drammatica”: venne ridotto il numero dei personaggi e eliminate le trame secondarie, la musica si mise a servizio dell’azione con il solo scopo di sottolinearne gli affetti, anche i balli divennero parte integrante della trama. Musica, parole e danze diventavano una cosa sola, dando finalmente continuità all’azione senza mai interromperla. Una visione così moderna, da essere ancora oggi all’avanguardia.

Con questa nuova produzione prosegue la collaborazione fra la Fondazione Teatro Carlo Felice e il Reparto di Neuropsichiatria dell'Istituto G. Gaslini. Come già avvenuto per le celebrazioni wagneriane, lo spettacolo vede in scena danza-attori dai 7 ai 50 anni e molti dei bambini in scena provengono da un'attività ormai pluriennale basata sulla danza che si svolge nel rinomato Istituto. I bambini vivranno così l’esperienza unica di esibirsi da veri Artisti accanto ai danzatori del Teatro.

Sogno? Veglio? Deliro?
Fantasiosamente tratto da “Orfeo ed Euridice” di C. W. Gluck
Produzione di teatro-danza del Teatro Carlo Felice
In collaborazione con Istituto Giannina Gaslini
IN OCCASIONE DEL TRICENTENARIO DELLA NASCITA DI CHRISTOPH WILLIBALD GLUCK E RANIERI DE’ CALZABIGI
Drammaturgia e regia Luisa Baldinetti e Alessandra Premoli
Coreografia Luisa Baldinetti
Scene Enrico Musenich
Luci e effetti video Luciano Novelli
Consulenza musicale Davide Pagliarusco
Date e orari : giovedì 11 dicembre – ore 9.30 e 11.00
venerdì 12 dicembre – ore 9.30 e 11.00
domenica 14 dicembre – ore 21.00

Paolo Fizzarotti

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip