Skin ADV

Notizie

La nuova vita di Giacomo Gatti

Super User 15 Luglio 2016 13302 Visite

Adesso che la sua ex moglie, la (potente) assessora regionale Ilaria Cavo, è tutti i giorni alla ribalta della politica ligure, sono in molti a domandarsi: ma che fine ha fatto Giacomo Gatti? L’abbiamo raggiunto a Londra tramite Facebook.

Dottor Gatti, abbiamo saputo che vive a Londra…
Sì, è vero, vivo qui da tre anni. Sono da sempre legato all'Inghilterra. Ho studiato un anno in un'università britannica, ho tanti amici quassù e, quando si sono presentate le condizioni, ho deciso insieme a mia moglie di iniziare un nuovo percorso di vita in un paese che amo e in cui mi sento davvero a casa.

Di cosa si occupa?
Sono Marketing & Communications Manager per la regione di Londra di UK Trade & Investment (UKTI), il ministero britannico per la promozione dell'export e degli investimenti internazionali nel Regno Unito. In sostanza, sono un dipendente del Governo UK. Il mio lavoro è promuovere tra le aziende londinesi i servizi e le opportunità di sostegno all'export offerte da UKTI e dalla rete di ambasciate e British High Commissions nel mondo. Prima di iniziare a UKTI  ho lavorato per due anni e mezzo come Marketing Manager per un network immobiliare internazionale e mi sono occupato, tra l'altro, di promuovere le opportunità di investimento in UK presso gli investitori stranieri, compresi gli italiani.

E’ sposato?
Si. Mia moglie Laura è un  avvocato italiano ma, da quando abbiamo deciso di trasferirci quassù, ha smesso di lavorare in ambito legale e ha iniziato a operare nel settore immobiliare come property manager. In questo momento però non sta lavorando perché alla fine dello scorso anno le è stata diagnosticata una seria malattia che, per fortuna, dopo mesi di terapie, è riuscita a sconfiggere. Viviamo a Wimbledon Park, a due passi dall'impianto del famoso torneo di tennis.

Cosa ci dice della carriera politica della sua ex moglie Ilaria Cavo?
Ilaria non la sento da tanto tempo. Sono poco aggiornato sulle vicende della Regione Liguria e, in generale, della politica italiana. Quello è un mondo che ho scelto volontariamente e serenamente di lasciare anni fa e fa parte del passato. Grazie al cielo non sono tra coloro che non riescono a staccare la spina dalla politica attiva, non dalla politica come interesse: quella continuo a seguirla attentamente, soprattutto qui in UK. Alcuni amici mi hanno detto che Ilaria sta facendo bene e la cosa non mi sorprende: è una persona capace e dotata di grande forza di volontà. Le auguro sinceramente ogni successo. Se non sbaglio, ha assunto molte delle deleghe che avevo anche io e, per esperienza diretta, so bene quanto siamo impegnative. Oltre alla mia ex-moglie, dell'attuale maggioranza regionale fa parte anche mio cognato, il consigliere NCD Andrea Costa. Quindi, al di là di qualsiasi valutazione politica, non posso che augurare ogni bene al gruppo di Toti.

Come ricorda il suo periodo da assessore in Regione?
La Regione è stata un'esperienza bellissima e altamente formativa, umanamente e professionalmente, ma è una fase chiusa da tempo, anche se continua a fare molta scena sul curriculum. Non nascondo che, nei due colloqui che ho affrontato per ottenere il mio attuale posto, quel ruolo è stato valutato positivamente rispetto ai requisiti richiesti dal bando.

Cosa ne pensa della Brexit?
Il referendum è stata una straordinaria prova di democrazia per la quale il governo inglese va senz’altro ammirato.. Al pari della maggioranza dei londinesi, avrei preferito un risultato diverso, non tanto per convinzione ma per comodità. il Regno Unito é un paese che funziona bene, l'economia britannica va alla grande da  quattro anni e non ci sono mai state tante persone al lavoro come in questo momento. L'incertezza che accompagnerà i prossimi mesi di trattative con i vertici dell'UE rischia adesso di produrre un effetto negativo sulla crescita. Detto questo, la maggioranza dei cittadini ha deciso e ora bisogna dare attuazione a quell'indicazione. Si illude, o non conosce la mentalità inglese, chi pensa che possa esserci un passo indietro o un secondo referendum. È anche probabile che, nel medio periodo, la Brexit si riveli una scelta vincente. Mentre l'Unione Europea è una barca che fa acqua da tutte le parti, il Regno Unito è un paese solido con una naturale vocazione internazionale e legami privilegiati in tantissime aree del mondo (in particolare in Asia e Nord America). Da questo può ripartire per costruire un nuovo protagonismo politico ed economico globale. Nel ruolo che ricopro ho la possibilità di verificare ogni giorno la forza del 'Made in Britain' e la straordinaria capacità di questo paese di fare sistema nei mercati internazionali. Quello che stiamo vivendo è un momento affascinante e, da appassionato di storia, sono davvero contento di viverlo in presa diretta. Ho molta fiducia nel futuro.

Del nuovo primo ministro inglese?
Theresa May è una donna eccezionale e ha assunto le redini del Regno Unito in uno dei passaggi più complessi della sua storia, erditando da Cameron un paese in salute ma diviso. Inflessibile sul lavoro, fredda e razionale nelle trattative, spietata nei giudizi e nelle scelte, è davvero la persona giusta al momento giusto. Nei prossimi mesi avrà sicuramente modo di mettere alla prova le doti di leadership che tutti le riconoscono e che si sono già viste nella velocità e decisione con cui ha formato il nuovo governo a poche ore dalla nomina. L'attendono mesi di difficile trattativa con gli altri leader europei, un post Brexit tutto da costruire e un paese da riunire dopo le lacerazioni del referendum. Ma sono sicuro che ce la farà.

Grazie e buon lavoro…
Grazie a Genova3000, quotidiano che ricordo davvero con grande simpatia.

Borsino della storia

Super User 15 Luglio 2016 1598 Visite

Le ultime segnalazioni dei lettori di Genova3000.

 

Paura per il principe Castelbarco

Super User 14 Luglio 2016 8028 Visite

Gli amici del principe Cesare Castelbarco Albani sono preoccupati. La richiesta di Vittorio Malacalza

Le bombe molotov c'erano

Super User 14 Luglio 2016 1288 Visite

Chiede la parola l'on Francesco Marenco: "Continuo a leggere sui giornali, nel ricordo del G8,

Borsino della storia

Super User 14 Luglio 2016 2091 Visite

Altri genovesi illustri segnalati dai nostri lettori.

 

La profezia di Ines Boffardi

Super User 13 Luglio 2016 3162 Visite

Tanti anni fa l'indimenticabile Ines Boffardi, la maestrina di Sestri Ponente, consigliava ai giovani:

L'Italia non e' razzista

Super User 12 Luglio 2016 1371 Visite

Alla fine scopri che davanti alla morte non siamo tutti uguali e che ci sono morti che addirittura

Vergassola e don Gallo

Super User 11 Luglio 2016 1197 Visite

Dario Vergassola ha raccontato a Luca Telese che l'ha intervistato per "Libero":

Cirio e Vaccarezza dai tartufai

Super User 07 Luglio 2016 1163 Visite

Venerdì 8 luglio, alle 20.30, presso la sala consigliare del Comune di Millesimo, l’Europarlamentare Alberto Cirio

Diploma internazionale IIW-EWF

Super User 06 Luglio 2016 1286 Visite

Il Gruppo IIS organizza il primo corso incentrato sulle applicazioni industriali della saldatura robotizzata

Associazione disturbi personalita'

Super User 05 Luglio 2016 1451 Visite

I disturbi di personalità sono diffusi tra i giovani e se non curati persistono e li accompagnano per tutta la vita.

La prostituzione in vico Mele

Super User 04 Luglio 2016 1989 Visite

Francesco Margiocco ha denunciato sul "Secolo XIX" il degrado di Palazzo Brancaleone Grillo,

Chiuso un ristorante a Boccadasse

Super User 01 Luglio 2016 3063 Visite

Pesci congelati ammuffiti, mitili scaduti, incrostazioni ovunque: questo lo scenario che si è presentato

Eva non difese Donatella

Super User 29 Giugno 2016 1353 Visite

L'architetto Donatella Mascia non è rimasta in GenovaCresce anche perché non ritiene super-parte

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Levante

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip

Genova Sport 2024