Skin ADV

Il Covid aumenta i funerali, Asef incrementa i servizi (+611)

Una panchina del cimitero di Staglieno sponsorizzata da Asef

Sono 611 in più sul 2019 i servizi della partecipata Asef che gestisce il 35% di quelli funebri nell'intera Genova. Numeri tristi che indicano la violenza del virus e la sua implacabilità, ma anche l'attività di eccellenza nel settore di Asef, che lo scorso anno ha incrementato l'attività di quasi 19 punti percentuali.

In deciso aumento anche le cremazioni, che salgono al 71% ed il numero complessivo dei servizi all'ombra della Lanterna che aumenta del 23%.

Per il dirigente Franco Rossetti quello appena terminato è stato “un anno molto complicato”, con l'azienda costretta a mutare volto ma comunque, sottolinea l’amministrare Maurizio Barabino, grazie alle nuove assunzioni “pronta a qualsiasi emergenza”

Gli estremi saluti ai cari estinti sono stati in totale 3.878. con una media di 13 funerali per ogni giornata lavorativa.

Momento tragico per gli affetti ma inevitabile. E che porta risorse alla pubblica amministrazione. Il bilancio Asef per il decimo anno consecutivo in positivo. Il 2020 ha visto l'azienda profondere un grande sforzo organizzativo, con grande professionalità e totale garanzia di sicurezza e tutela per gli addetti ai servizi operativi.

A Genova, nel 2020, sono stati effettuati 11.141 trasporti funebri, più 23% sul 2019 con cremazioni aumentate del 4% per Asef, in linea con l'andamento cittadino.

Il 18% dei servizi funebri si è concluso con inumazione in campo comune, l’11 con tumulazione in galleria o in pavimento.

“La pandemia ha colto noi, come tutti, di sorpresa - ha detto Franco Rossetti, dirigente amministrativo e gestionale di A.Se.F. Srl - Vista la delicatezza della nostra mission aziendale, abbiamo immediatamente varato procedure di emergenza in linea con i Dpcm, sempre nel rispetto delle necessità e dei voleri dei famigliari dei defunti”.

A marzo, aprile e maggio 2020 non è stato neppure possibile effettuare servizi ed è stato vietato di accedere ai cimiteri per onorare i defunti: “uno choc per i cittadini e una forzatura enorme per noi che sul piano gestionale, ha implicato un’estrema accelerazione nei trasporti che ha determinato sforzi aziendali ed organizzativi notevolissimi. L’azienda è stata costretta a cambiare volto in brevissimo tempo”, sottolinea Rossetti.

Rilevante tuttavia che nel corso dell'anno Asef abbia portato a termine due concorsi per l’assunzione di operatori funebri e addetti alla rete commerciale.

“L’azienda ha garantito la piena operatività nonostante la carenza di personale in posizioni strategiche - sottolinea Maurizio Barabino, amministratore unico di A.Se.F. Srl - Negli ultimi due mesi, le procedure concorsuali sono giunte al termine con l’assunzione di sei operatori funebri e cinque addetti alla rete commerciale. Non sappiamo quali sfide ci attendano. Sappiamo però che siamo pronti ad affrontare qualsiasi difficoltà, con un buon equilibrio finanziario, possibilità di effettuare investimenti e il personale in piena forza”.

Dino Frambati

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip