Skin ADV

Governo Draghi, Fratelli d’Italia Liguria: “Due pesi e due misure?”

Augusto Sartori

All’indomani del convegno sul turismo, organizzato a Genova da Fratelli d'Italia con la presenza dell'euro parlamentare Carlo Fidanza e dell'assessore regionale Gianni Berrino, dove si è anche discusso delle stringenti linee guida che disciplinano l’attività di stabilimenti balneari e ristoranti, nel primo fine settimana effettivo di sole e di cambio-colore delle regioni, si è registrato un afflusso incontrollato di persone alle spiagge libere, parchi e nei luoghi di ritrovo.

“Il governo ha imposto spazi e distanziamenti penalizzanti agli stabilimenti, che mediamente si sono visti ridotti della metà i posti da offrire al pubblico, accorgimenti quali sanificazioni continue, ingressi e uscite separati, registri presenze e quant’altro”, così sintetizza Costanza Bianchini, responsabile regionale del dipartimento infrastrutture porti e logistica-demanio marittimo e imprese balneari.

“Per i ristoranti, in aggiunta, ricordiamo le assurdità del coprifuoco alle 22.00, che impedisce di fatto il secondo turno di cena, e l’obbligo di consumare soltanto all’aperto”, rincara la dose Augusto Sartori, responsabile regionale del dipartimento ristorazione e locali notturni

Tutte queste imposizioni hanno piegato non soltanto la categoria degli imprenditori, ma anche dei fornitori, e hanno ridotto le assunzioni di personale.

“Quindi, ad oggi, il governo, ancora incapace di gestire la pandemia, continua ad accanirsi immotivatamente soltanto con gli imprenditori e i lavoratori, che, a quanto pare, sono rimasti gli unici a dover rispettare, con tutte le conseguenze, gli obblighi prescritti” è questa la sintesi dei due responsabili dei dipartimenti maggiormente coinvolti in queste riaperture con la condizionale.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip