Skin ADV

Nel disastro Genoa, meno male che c’è Destro…

Mattia Destro

Nel disastroso inizio di stagione del Genoa, c’è una nota lieta. Mattia Destro, finalmente amato dai genoani.

Quando è arrivato da Bologna, tre stagioni fa, tanti, tutti, avevano storto il naso. Invece è lui l’uomo che in questo inizio di stagione sta tenendo a galla, se così si può dire, il Genoa.

Sei gol messi a segno in sei gare, altrettanti sfiorati o mancati per sfortuna, rappresenta l’unica certezza in una squadra con tanti problemi. Ed in questo momento detiene un primato, a partire dal mese di settembre solo Karim Benzema (sette) ha segnato più gol di lui nei 5 maggiori campionati europei.

Eppure, nonostante gli 11 gol dello scorso campionato che hanno permesso al Grifone di salvarsi, in estate parecchi, chiamiamoli tifosi, non lo vedevano di buon occhio.

E neppure in società, visto che l’ex patron Preziosi ha cercato di piazzarlo prima al Milan, poi alla Spal ed infine allo Spezia. E con gli aquilotti bianconeri l’affare era fatto. Se non che, il mite Mattia Destro punta i piedi e dice senza mezzi termini, “io di qui non mi muovo”. E occorre ricordare che a Spezia avrebbe guadagnato più che in rossoblu. E Mattia vince, con il presidente Preziosi buio in volto come non mai. Resta in rossoblu.

Perché lui voleva rimanere qui, anche al costo di partire da terza o quarta punta.

Invece a due giorni da inizio campionato Caicedo si fa male, guai muscolari, che lo tengono fermo quasi due mesi.

Ed allora, tocca a lui, a Mattia, che umilmente si accomoda al centro dell’attacco e inizia a segnare a raffica; più o meno come lo scorso anno – quando si sono decisi a farlo giocare – nel girone di ritorno.

Abbiamo fatto due semplici conti. Senza di lui ed i suoi gol il Grifone oggi di punti ne avrebbe soltanto due!

Insomma, è ancora lui che tiene la baracca in piedi, in attesa di tempi migliori.

I tifosi? Quelli allo stadio lo applaudono. Quelli da tastiera beh… quelli non sono tifosi, ma aspiranti mister senza gloria.

Ora dopo la sconfitta con il Torino, martedì sera il Grifone viaggerà ancora, alla volta del difficile terreno di Spezia.

Lo scorso anno iniziò proprio dalla città dell’Arsenale la bellissima avventura in panchina per Davide Ballardini, che pilotò la navicella Genoa in zona salvezza, addirittura all’11° posto finale.

Accadrà cosi anche questa volta?

Se Destro continua su questa strada, tutto sarà più facile.

 

Franco Ricciardi

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip