Skin ADV

Spinelli tradito da Pinsoglio

Aldo Spinelli

Il Livorno è retrocesso in Lega ma i tifosi non se la sono presa con il presidente Aldo Spinelli bensì con il portiere

Carlo Pinsoglio, arrivato in prestito dalla Juventus.  Sono andati a Tirrenia ad aggredirlo, quando è sceso dal pullman della squadra.
Luca Pisapia ha raccontato su "Il Fatto Quotidiano": "Il fatto è che già a inizio maggio, in casa col Perugia, una sua papera clamorosa permise agli avversari di pareggiare e precipitare il Livorno in zona retrocessione. I tifosi lo insultano, lo accusano di essersi venduto la partita. Dal suo profilo Instagram rispondono ricambiando gli insulti. Lui nega, dice che qualcuno si è introdotto nel suo account: se lo fanno i politici, perché non può farlo un portiere, in effetti. Tre settimane dopo, però, lo stesso errore in campo, forse ancora più evidente. Nell'ambiente delle scommesse si dice che no, non c'è nulla di irregolare: il Livorno avrebbe dovuto vincere, la quota era giusta e non ci sono state giocate sospette. Siccome l'illecito però la fa da padrone nel calcio, adesso per delle irregolarità conta la Covisoc c'è il Lanciano a rischiare una penalizzazione che lo porterebbe in Lega Pro, permetterebbe al Livorno di prendersi i ply-out. Ma il pugno in faccia intanto se l'è preso Pinsoglio".
Spinelli spera nel miracolo, perché se il Livorno retrocede gli salta la vendita della società a un imprenditore albanese. Ma una domanda è d'obbligo: se Pinsoglio continuava a fare papere clamoroso e si vedeva chiaramente che non era tranquillo perché il Livorno non ha cambiato portiere?

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip