Skin ADV

Levante

Fratelli d’Italia apre un circolo a Rapallo

Super User 25 Giugno 2019 350 Visite

A Rapallo, presso l’Hotel Europa, venerdì 28 giugno, alle ore 11:30, si terrà la presentazione del nuovo Circolo territoriale di Fratelli d’Italia.
“Sono orgoglioso di essere il presidente del circolo, spero di avere molte adesioni”, ha dichiarato Gianni Arena, ex assessore e consigliere del comune ruentino. 
“Ci proponiamo - continua Arena - sul territorio per sviluppare le tematiche in armonia con tutti gli altri partiti del centrodestra. La destra si propone come elemento stabilizzatore del centrodestra, affinché tutte quelle che sono le problematiche a noi care possano essere portate avanti. In particolare noi puntiamo sulla tradizione che è la cosa più importante, e per chi viene da una storia di destra politica ovviamente questa parola ha un significato particolare”.
Alla presentazione saranno presenti i principali esponenti regionali di Fratelli d’Italia: Massimiliano Iacobucci, portavoce regionale, Agostino Bozzo, consigliere Città Metropolitana di Genova, Gianni Berrino, assessore regionale al Turismo, Giuseppe Murolo, portavoce regionale M.N.S. Liguria, Giancarlo Stagnaro, portavoce provinciale M.N.S. Genova e, ovviamente, Gianni Arena.
Il partito guidato da Giorgia Meloni, che non si era presentato alle recenti comunali di Rapallo, adesso ha un punto di riferimento nel comune del Tigullio.

Le feste di luglio a Rapallo

Super User 22 Giugno 2019 457 Visite

Fede, tradizione, folklore, spettacolo, un senso di appartenenza che rende l’evento davvero speciale, unico. Rapallo rinnova l’appuntamento con le Feste di Luglio, tre giorni di festeggiamenti, l’1, 2 e 3 luglio, in onore di N.S. di Montallegro nel 462° anniversario dell’Apparizione al contadino Giovanni Chichizola, il 2 luglio 1557. Un’edizione speciale, quella di quest’anno. La prima dopo la tremenda mareggiata di fine ottobre 2018, che ha devastato la costa del Tigullio. Tanto da sollevare parecchi dubbi, in un primo tempo, sul regolare svolgimento dell’evento. «Ma le Feste di Luglio non si piegano a una mareggiata - ha osservato l’assessore con delega alle Feste di Luglio, Filippo Lasinio - Tutti i luoghi di sparo dei mortaletti saranno accessibili e il programma si svolgerà regolarmente, nel consueto connubio tra sacro e profano». 

Il programma - religioso e civile - delle Feste di Luglio 2019 è stato presentato questa mattina nelle sale di Villa Queirolo, la Casa della Cultura. Folta, per l’occasione, la presenza dei  massari dei Sestieri rapallesi, che da centinaia di anni portano avanti la tradizione delle feste, sorridenti nelle loro magliette colorate con le insegne del Sestiere di appartenenza: l’azzurro di San Michele, il giallo di Seglio (che quest’anno ha l’onere e l’onore di organizzare la Sparata del Panegirico, a mezzogiorno del 2 luglio), il rosso di Borzoli, il bianco di Cerisola, l’arancione di Cappelletta e il verde di Costaguta.

«In questo momento vengono in mente tante riflessioni - sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco - Grazie alle istituzioni, alle forze dell’ordine, al mondo del volontariato, al lavoro sinergico di tante realtà siamo riusciti a ripartire dopo la mareggiata. Essere pronti per le Feste di Luglio è stata da subito una delle priorità. Le nostre tradizioni non si toccano e lavoreremo, a partire dal prossimo anno, per dare alle Feste e all’impegno dei massari il risalto nazionale che meritano».

«L’1, 2 e 3 luglio sono i giorni più importanti per la città, in cui tutti i rapallesi riconoscono le proprie radici e identità - aggiunge il presidente del consiglio comunale, Mentore Campodonico - L’Apparizione della Madonna a Montallegro è memoria che si fa evento. Grazie ai massari, stiamo riuscendo nel modo migliore a portare avanti le nostre tradizioni».

«Tanti massari, dopo il disastro di ottobre, hanno dato una mano come volontari e siamo felici di aver contribuito ad essere qui, oggi, a parlare delle Feste di Luglio e non di altro - puntualizza Maura Arata, presidente del Comitato dei Sestieri rapallesi - Il mio ringraziamento va a loro e a tutti coloro che ci sostengono per portare avanti il nome di Rapallo e le sue secolari tradizioni».

Sul significato più profondo delle Feste di Luglio è intervenuto il parroco, don Stefano Curotto: «Il ricordo dell’Apparizione di Maria è motivo di fiducia e il rinnovo di una speranza e un’infusione di solidarietà che non deve durare solo nei tre giorni di festa, ma nella vita di tutti i giorni».

Per l’amministrazione comunale erano presenti alla conferenza stampa di presentazione delle Feste di Luglio 2019 anche gli assessori Elisabetta Lai e Antonella Aonzo e i consiglieri Elisabetta Ricci, Andrea Rizzi, Laura Mastrangelo e Daniele Trucco. Presente anche una rappresentanza delle forze dell’ordine, delle pubbliche assistenze, delle associazioni cittadine.

Gli splendidi spettacoli pirotecnici a cura dei Sestieri saranno realizzati con il concorso delle rinomate Ditte Fireworks Lieto di Visciano (Sestiere San Michele), Apulia Events di San Severo (Seglio), ditta Catapano Giuseppe da Saviano (Borzoli), Pirotecnica Giuliani (Cerisola), Euro pirotecnica di Gerardo Scudo di Ercolano (Cappelletta), e Pirotecnica Cavour da Piazzolla (Sestiere Costaguta).

Per chi non fosse in grado di affrontare la salita a piedi, durante il Triduo, venerdì 29 e sabato 30 giugno e domenica 1 luglio, la Funivia Rapallo-Montallegro sarà in funzione dalle 4.30 del mattino. Lunedì 1 luglio, martedì 2 luglio e mercoledì 3 luglio, in occasione delle Feste di Luglio, verrà effettuato servizio serale dalle 19.30 alle 24:00. La sera del 3 luglio, grazie a Regione Liguria, saranno a disposizione treni speciali per raggiungere Rapallo ed assistere alla serata conclusiva delle Feste.

La Novena dell’Alba inizierà domani, domenica 23 giugno, con la Messa al Santuario di Montallegro alle ore 5.

Si rinnova anche per quest’anno la collaborazione con Latte Tigullio, che distribuirà in tutta la Liguria 150mila bottiglie di latte “Alta Qualità” con sovraimpressa la pubblicità delle Feste di Luglio 2019.

Bagnasco star di Rapallo e di Forza Italia

Gabriele 21 Giugno 2019 69 Visite

Grazie al suo buon governo durante il precedente mandato, Carlo Bagnasco è stato riconfermato dai suoi concittadini con una maggioranza bulgara, vicina all’80%.
Dopo questo successo, il sindaco di Rapallo è diventato personaggio nazionale e tutte le trasmissioni (“Porta a porta”, compresa) fanno a gara per averlo come ospite. Il bel forzista quarantenne viene spesso fermato per strada dai fan, ai quali dedica inizialmente un sorriso, poi il suo tempo ed in fine un autografo o un selfie.
Il super sindaco (12.130 preferenze su un totale di 15.396, unico comune in Italia dove FI ha raggiunto il 15%) rimane però con i piedi per terra e non vuole parlare di prospettive alternative a Rapallo, anche se si dice che sarà uno dei pilastri della futura Forza Italia targata Toti-Carfagna. Per i Bagnasco si tratterebbe eventualmente di un cambio generazionale, visto che papà Roberto proprio oggi si è dimesso da coordinatore provinciale del partito di Berlusconi pur rimanendone deputato e a disposizione. Perché i Bagnasco non tradiranno mai Forza Italia. Così si dice nel Tigullio.

Le girandole colorano Rapallo

Super User 14 Giugno 2019 424 Visite

Spinti da un’idea di Alessandra Occhipinti, titolare del negozio “Gioie”, gli operatori

La Lega spopola nel Tigullio

Super User 27 Maggio 2019 334 Visite

La Lega ottiene un ottimo risultato anche nel Tigullio. A Chiavari supera il 33%, a Santa

Campanella da Donadoni

Super User 20 Maggio 2019 795 Visite

L’avvocato Alberto Campanella, capogruppo di Fratelli d’Italia a palazzo Tursi, ha partecipato

La lista Donadoni Sindaco

Super User 20 Maggio 2019 550 Visite

Il sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni, ha presentato sabato la sua

I tre tenori uniscono il Tigullio

Super User 15 Aprile 2019 420 Visite

I sindaci Carlo Bagnasco (Rapallo), Paolo Donadoni (Santa Margherita Ligure) e Matteo Viacava (Portofino)

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip