Skin ADV

Levante

Giovanni Beverini esce da Forza Italia

Super User 04 Agosto 2019 1090 Visite

L’avvocato Giovanni Beverini, coordinatore degli azzurri di Chiavari, lascia Forza Italia. La notizia non ha sorpreso all'interno del partito di Berlusconi, in quanto Beverini, con la sua presenza alla convention al teatro Brancaccio, aveva fatto capire di essere intenzionato a seguire il percorso politico di Giovanni Toti.
Ecco la sua lettera inviata ai suoi superiori: Sandro Biasotti e Roberto Bagnasco.

Caro Senatore Sandro Biasotti, caro Onorevole Roberto Bagnasco,
ho maturato, da tempo, la convinzione non essere più rinviabile un profondo rinnovamento del partito, tale da restituire una rappresentanza politica ai tanti elettori di centrodestra che non si riconoscono più in Forza Italia, nelle sue forme organizzative, nella sua dirigenza nazionale.
Gli ultimi eventi occorsi (il sostanziale ed ingiustificato disconoscimento degli incarichi conferiti a Giovanni Toti e Mara Carfagna, per una riscrittura dello statuto ed una riorganizzazione del partito) mi hanno indotto a disperare definitivamente nella reale volontà di rinnovare Forza Italia e di superare i suoi evidenti ed odierni limiti (essenzialmente di funzione politica e di prospettive). Per questo motivo, seppure con profondo rammarico, Vi comunico le mie dimissioni dagli incarichi ricevuti e la cessazione, altresì, della mia esperienza politica con Forza Italia. Sono certo che comprenderete le mie ragioni.
Il mio più cordiale e grato saluto.
Giovanni Beverini

Alfonso Gioia dal sindaco Gandolfo per Villa Speroni

Super User 31 Luglio 2019 760 Visite

Questa mattina Alfonso Gioia, responsabile della valorizzazione del patrimonio della Città Metropolitana, è stato a Recco per confrontarsi con il sindaco Carlo Gandolfo su come riqualificare la villa di via Speroni.
L’edificio, che ha una superficie di circa 1.500 mq più giardino circostante di 3.000 mq, a lungo utilizzato come scuola elementare, fu acquistato (per 3 milioni di euro) dalla Provincia di Genova dalle suore della Presentazione di Gesù al Tempio con l’intento di trasformarlo in un istituto alberghiero di eccellenza.
Le cose però andarono diversamente e la villa fu abbandonata. In questi vent’anni non sono mancate le idee per riqualificare l’edificio: si è pensato di trasformarlo in autosilo di interscambio vicino alla stazione, abitazioni, albergo o struttura socio sanitaria.  Proprio su questa ultima ipotesi sta lavorando il duo Gioia-Gandolfo.

Il sindaco Bagnasco punta sulla Baby Economy

Super User 27 Luglio 2019 644 Visite

Anche se tutti oggi parlano di Silver Economy, pure a Genova si è svolta recentemente una importante tre giorni che ha visto come tema centrale il turismo della terza età, il primo cittadino di Rapallo, Carlo Bagnasco, ha deciso invece di puntare sulla Baby Economy.
“Se i bambini si divertono, i genitori vengono in vacanza a Rapallo più volentieri”, ha spiegato l’amatissimo (da rapallini e rapallesi) sindaco che alle recenti elezioni è stato riconfermato con il 78% delle preferenze.
Così, seguendo questa logica, ha dato mandato al suo assessore (di fiducia) al Turismo, Elisabetta Lai, di organizzare eventi capaci di attrarre sul territorio i più piccoli.
La vulcanica assessora si è messa subito al lavoro e, dopo aver ideato il “Natale al mare” e il “Castello di Babbo Natale”, ha pensato alla “Passeggiata dei Bambini”. Questa estate, sul lungomare di Rapallo, sono in programma per i più piccoli dieci serate - organizzate dall’associazione “Rapanello Entertainment” di Roberto Talso - suddivise in tre tematiche: “Lungomare d’artista” (30 luglio, 3 e 4 agosto) con la passeggiata a mare avvolta in una magica atmosfera tra giocolieri, trampolieri, maghi e cantastorie, performance itineranti. Giovedì 8, venerdì 9 e sabato 10 agosto si va “Tutti al circo”, tra laboratori di equilibrismo, giocoleria e acrobatica. Domenica 11, lunedì 12, martedì 13, tutti pronti a cimentarsi con i “Giochi di una volta”: dalla pista delle trottole a dimostrazioni varie. Gran finale domenica 25 agosto con la Caccia al Tesoro. A far divertire i bimbi ci sarà anche una mascotte vivente: Lallo, polpo di Rapallo.
Pure i “Tramonti di Montallegro”, che prenderanno il via giovedì 1 agosto, sono stati concentrati sui bambini. La serata sarà dedicata al mondo dell’arte, e chi meglio dello storico dell’arte, saggista e conduttore televisivo Philippe Daverio a spiegare i segreti del mondo artistico ai più piccini? Un appuntamento da non perdere, così come la seconda e la terza serata, in programma rispettivamente lunedì 5 e venerdì 9 agosto. La sera del 5 agosto, guest star sarà il simpatico attore, comico e scrittore Gioele Dix, che farà volare sulle ali della fantasia i più piccini (e anche i grandi) con uno spettacolo sul tema “Il teatro raccontato ai bambini”. Come nasce una notizia? Come si scrive un articolo? Sono invece alcune delle domande a cui risponderà Ferruccio De Bortoli, già direttore de Il Corriere della Sera e Il Sole 24 Ore e oggi presidente della casa editrice Longanesi, nella serata conclusiva dedicata all’argomento “Il giornalismo raccontato ai bambini”. La novità assoluta di questa seconda edizione è che saranno direttamente i bambini ad intervistare i relatori, diventando così co-protagonisti della serata.
Chi pensa ancora a Rapallo come una meta turistica solo per la terza età si sbaglia di grosso. Perché oggi è una cittadina a misura anche di bambino.

Lallo entra in Consiglio comunale

 

Da sinistra a destra: Claudio Muzio di Forza Italia e Paolo Ardenti della Lega

Muzio e Ardenti per l'ospedale di Sestri Levante

Super User 24 Luglio 2019 459 Visite

Con una Interrogazione a risposta immediata depositata stamane, i consiglieri regionali Claudio Muzio (Forza Italia) e Paolo Ardenti (Lega), membri della Commissione Sanità, chiedono alla Giunta regionale a quale punto si trovi l’iter per attivazione, presso l’ospedale di Sestri Levante, del reparto a gestione infermieristica previsto dal Piano Socio Sanitario regionale e dal Piano Organizzativo Aziendale dell’ASL 4 Chiavarese.

“Nel mese di febbraio u.s. – dichiarano Muzio e Ardenti – ha preso avvio la fase operativa della riorganizzazione della rete ospedaliera dell’ASL 4, finalizzata a realizzare sul territorio un sistema più efficace, efficiente e capace di valorizzare le eccellenze già presenti all’interno dell’Azienda Sanitaria. Nell’ambito di tale riorganizzazione, l’attivazione di un reparto a gestione infermieristica a Sestri Levante può rappresentare per le comunità dell’intera ASL 4 una risposta appropriata alle esigenze sanitarie della popolazione, favorendo una migliore gestione del ricovero ospedaliero e realizzando un modello intermedio e integrativo di cura che precede le dimissioni definitive dall’ospedale”.

“A dimostrare l’efficacia dei reparti a gestione infermieristica, su cui punta molto l’Assessorato alla Sanità – proseguono i due consiglieri regionali – vi è l’esperienza dell’ospedale Galliera di Genova, dove il miglioramento registrato nella gestione dei pazienti stabilizzati che necessitano ancora di un breve periodo di ricovero ha favorito un miglior turnover nei reparti”.

“Auspichiamo perciò – concludono Muzio e Ardenti – che l’unità a direzione infermieristica possa presto diventare realtà anche nell’ASL 4, all’interno dell’ospedale di Sestri Levante, dove sono disponibili gli spazi che hanno ospitato i reparti di Urologia e Otorinolaringoiatria, ora trasferiti a Lavagna”.  

Lilli Lauro si aggrappa ai forti sindaci del Levante

Super User 04 Luglio 2019 761 Visite

La biconsigliera (Regione Liguria e Comune di Genova) Lilli Lauro è stata vista più volte nel Levante attaccata ai primi cittadini della zona. In questa foto è insieme a Paolo Donadoni (Santa Margherita Ligure), Carlo Gandolfo (Recco), Carlo Bagnasco (Rapallo) e Matteo Viacava (Portofino) in occasione delle festività religiose di Rapallo.
La regina di preferenze (quasi 2500 voti alle comunali 2017) è in campagna elettorale per le regionali del prossimo anno, che si prevedono molto agguerrite. Pertanto, ha deciso di puntare molto anche sul Tigullio e sul Golfo Paradiso, dove i sindaci sono molto forti e il loro appoggio potrebbe essere determinante per vincere le elezioni.

Presentato a Rapallo il circolo di Fratelli d’Italia

Super User 29 Giugno 2019 870 Visite

Ieri, è stato presentato a Rapallo il circolo territoriale di Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni alle recenti comunali ruentine non ha presentato la lista, ma ha ottenuto il 6,42% alle europee. Da questo buon risultato è nata l’idea di far rinascere il circolo, già presente nel 2012. “Allora eravamo quattro amici al bar. Adesso speriamo di essere molti di più”, spiega il presidente del circolo Gianni Arena, personaggio molto noto nella destra tigullina: è stato tre volte assessore del Comune di Rapallo.
Alla presentazione del circolo erano presenti anche Gianni Berrino, assessore regionale al Turismo, Agostino Bozzo, consigliere FdI Città Metropolitana di Genova, Giuseppe Murolo, portavoce ligure Movimento Nazionale per la Sovranità, Giancarlo Stagnaro, portavoce per Genova M.N.S. Il sindaco Carlo Bagnasco non ha voluto far mancare il suo saluto e nel suo intervento ha ribadito la necessità di mantenere il centrodestra unito. Se alle ammnistrative di maggio ci fosse stata anche la lista di FdI, Bagnasco avrebbe probabilmente superato l’80%. Invece, si è fermato “solo” al 78%.
Per informazioni o iscrizioni al Circolo Territoriale di Rapallo di Fratelli d’Italia è  stata attivata la pagina Facebook:
https://www.facebook.com/pg/FratelliItaliaRapallo/about/?ref=page_internal

Il video delle interviste a Gianni Arena, Gianni Berrino, Carlo Bagnasco e Giuseppe Murolo

Tempesti testimonial del Premio Sportivo Recco

Super User 27 Giugno 2019 526 Visite

Sarà Stefano Tempesti a fare da testimonial alla prima edizione del "Premio Sportivo dell'Anno 2018/2019". Un appuntamento voluto dall'amministrazione comunale di Recco e fissato per il prossimo 28 giugno presso il Belvedere Luigi Tenco dalle ore 17:30. Il premio è destinato ad atleti e società sportive che nell’anno agonistico appena concluso si sono particolarmente distinti in termini sportivi. "Un riconoscimento per i traguardi raggiunti e un incoraggiamento per il futuro" spiega il consigliere comunale delegato allo Sport Luigi Massone. I nomi dei premiati saranno resi noti nel corso della manifestazione.

E' un campione come Tempesti a fare da padrino all'iniziativa, uno tra i più apprezzati portieri della pallanuoto italiana, che dopo sedici anni di successi ha lasciato la Pro Recco per indossare la calottina del Circolo Canottieri di Ortigia. Stefano Tempesti, pilastro della Nazionale italiana, ha vinto, nella sua carriera, 14 scudetti, 5 Champions League, 5 Supercoppe, 13 coppe Italia e una Lega Adriatica, tutti conquistati con la calotta della Pro Recco.

“Sarà una vera festa di sport - dichiara il Sindaco di Recco Carlo Gandolfo - nata con l'obiettivo di valorizzare i talenti, senza dimenticare i risvolti sociali che le attività agonistiche esprimono. E' una dimostrazione di quanto questa città sia legata ai valori fondanti dello sport".

L'ex sindaco di Zoagli, Franco Rocca

Dopo Cogorno, anche Zoagli traballa, giunta Rocca ko

Super User 26 Giugno 2019 567 Visite

Le “Spese Pazze” stano mietendo nuove vittime. Dopo aver azzoppato ed azzerato in parte la giunta comunale della piccola Cogorno, in val Fontanabuona, del neo sindaco Gino Garibaldi (che ha ancora un bel point nel centro di Chiavari con le insigne dei Popolari), ora viene falciata la piccola giunta di Zoagli, piccolo comune levantino, stretto tra Rapallo e Chiavari. L’ormai ex sindaco, l’ex consigliere regionale Franco Rocca, infatti, è stato colpito dal provvedimento in seguito all’ultimo terremoto delle “Spese Pazze”. Ed allora ecco che, dopo la sospensione dello stesso Rocca, e l’arrivo del commissario, l’amministrazione levantina chiude con un anno in anticipo (si sarebbe votato nel 2020). Si sono subito dimessi il vice sindaco, quattro consiglieri di maggioranza ed un assessore. Esulta l’ex sindaco Rita Nichel, capogruppo di “Uniti per Zoagli”.
Oltre a Cogorno e Zoagli, traballa la giunta dell'Udc Marco Limoncini (il "re" della Fontanabuona), attuale sindaco di Cicagna.

Fratelli d’Italia apre un circolo a Rapallo

Super User 25 Giugno 2019 748 Visite

A Rapallo, presso l’Hotel Europa, venerdì 28 giugno, alle ore 11:30, si terrà la presentazione del nuovo Circolo territoriale di Fratelli d’Italia.
“Sono orgoglioso di essere il presidente del circolo, spero di avere molte adesioni”, ha dichiarato Gianni Arena, ex assessore e consigliere del comune ruentino. 
“Ci proponiamo - continua Arena - sul territorio per sviluppare le tematiche in armonia con tutti gli altri partiti del centrodestra. La destra si propone come elemento stabilizzatore del centrodestra, affinché tutte quelle che sono le problematiche a noi care possano essere portate avanti. In particolare noi puntiamo sulla tradizione che è la cosa più importante, e per chi viene da una storia di destra politica ovviamente questa parola ha un significato particolare”.
Alla presentazione saranno presenti i principali esponenti regionali di Fratelli d’Italia: Massimiliano Iacobucci, portavoce regionale, Agostino Bozzo, consigliere Città Metropolitana di Genova, Gianni Berrino, assessore regionale al Turismo, Giuseppe Murolo, portavoce regionale M.N.S. Liguria, Giancarlo Stagnaro, portavoce provinciale M.N.S. Genova e, ovviamente, Gianni Arena.
Il partito guidato da Giorgia Meloni, che non si era presentato alle recenti comunali di Rapallo, adesso ha un punto di riferimento nel comune del Tigullio.

Le feste di luglio a Rapallo

Super User 22 Giugno 2019 787 Visite

Fede, tradizione, folklore, spettacolo, un senso di appartenenza che rende l’evento davvero speciale, unico. Rapallo rinnova l’appuntamento con le Feste di Luglio, tre giorni di festeggiamenti, l’1, 2 e 3 luglio, in onore di N.S. di Montallegro nel 462° anniversario dell’Apparizione al contadino Giovanni Chichizola, il 2 luglio 1557. Un’edizione speciale, quella di quest’anno. La prima dopo la tremenda mareggiata di fine ottobre 2018, che ha devastato la costa del Tigullio. Tanto da sollevare parecchi dubbi, in un primo tempo, sul regolare svolgimento dell’evento. «Ma le Feste di Luglio non si piegano a una mareggiata - ha osservato l’assessore con delega alle Feste di Luglio, Filippo Lasinio - Tutti i luoghi di sparo dei mortaletti saranno accessibili e il programma si svolgerà regolarmente, nel consueto connubio tra sacro e profano». 

Il programma - religioso e civile - delle Feste di Luglio 2019 è stato presentato questa mattina nelle sale di Villa Queirolo, la Casa della Cultura. Folta, per l’occasione, la presenza dei  massari dei Sestieri rapallesi, che da centinaia di anni portano avanti la tradizione delle feste, sorridenti nelle loro magliette colorate con le insegne del Sestiere di appartenenza: l’azzurro di San Michele, il giallo di Seglio (che quest’anno ha l’onere e l’onore di organizzare la Sparata del Panegirico, a mezzogiorno del 2 luglio), il rosso di Borzoli, il bianco di Cerisola, l’arancione di Cappelletta e il verde di Costaguta.

«In questo momento vengono in mente tante riflessioni - sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco - Grazie alle istituzioni, alle forze dell’ordine, al mondo del volontariato, al lavoro sinergico di tante realtà siamo riusciti a ripartire dopo la mareggiata. Essere pronti per le Feste di Luglio è stata da subito una delle priorità. Le nostre tradizioni non si toccano e lavoreremo, a partire dal prossimo anno, per dare alle Feste e all’impegno dei massari il risalto nazionale che meritano».

«L’1, 2 e 3 luglio sono i giorni più importanti per la città, in cui tutti i rapallesi riconoscono le proprie radici e identità - aggiunge il presidente del consiglio comunale, Mentore Campodonico - L’Apparizione della Madonna a Montallegro è memoria che si fa evento. Grazie ai massari, stiamo riuscendo nel modo migliore a portare avanti le nostre tradizioni».

«Tanti massari, dopo il disastro di ottobre, hanno dato una mano come volontari e siamo felici di aver contribuito ad essere qui, oggi, a parlare delle Feste di Luglio e non di altro - puntualizza Maura Arata, presidente del Comitato dei Sestieri rapallesi - Il mio ringraziamento va a loro e a tutti coloro che ci sostengono per portare avanti il nome di Rapallo e le sue secolari tradizioni».

Sul significato più profondo delle Feste di Luglio è intervenuto il parroco, don Stefano Curotto: «Il ricordo dell’Apparizione di Maria è motivo di fiducia e il rinnovo di una speranza e un’infusione di solidarietà che non deve durare solo nei tre giorni di festa, ma nella vita di tutti i giorni».

Per l’amministrazione comunale erano presenti alla conferenza stampa di presentazione delle Feste di Luglio 2019 anche gli assessori Elisabetta Lai e Antonella Aonzo e i consiglieri Elisabetta Ricci, Andrea Rizzi, Laura Mastrangelo e Daniele Trucco. Presente anche una rappresentanza delle forze dell’ordine, delle pubbliche assistenze, delle associazioni cittadine.

Gli splendidi spettacoli pirotecnici a cura dei Sestieri saranno realizzati con il concorso delle rinomate Ditte Fireworks Lieto di Visciano (Sestiere San Michele), Apulia Events di San Severo (Seglio), ditta Catapano Giuseppe da Saviano (Borzoli), Pirotecnica Giuliani (Cerisola), Euro pirotecnica di Gerardo Scudo di Ercolano (Cappelletta), e Pirotecnica Cavour da Piazzolla (Sestiere Costaguta).

Per chi non fosse in grado di affrontare la salita a piedi, durante il Triduo, venerdì 29 e sabato 30 giugno e domenica 1 luglio, la Funivia Rapallo-Montallegro sarà in funzione dalle 4.30 del mattino. Lunedì 1 luglio, martedì 2 luglio e mercoledì 3 luglio, in occasione delle Feste di Luglio, verrà effettuato servizio serale dalle 19.30 alle 24:00. La sera del 3 luglio, grazie a Regione Liguria, saranno a disposizione treni speciali per raggiungere Rapallo ed assistere alla serata conclusiva delle Feste.

La Novena dell’Alba inizierà domani, domenica 23 giugno, con la Messa al Santuario di Montallegro alle ore 5.

Si rinnova anche per quest’anno la collaborazione con Latte Tigullio, che distribuirà in tutta la Liguria 150mila bottiglie di latte “Alta Qualità” con sovraimpressa la pubblicità delle Feste di Luglio 2019.

Bagnasco star di Rapallo e di Forza Italia

Gabriele 21 Giugno 2019 215 Visite

Grazie al suo buon governo durante il precedente mandato, Carlo Bagnasco è stato riconfermato dai suoi concittadini con una maggioranza bulgara, vicina all’80%.
Dopo questo successo, il sindaco di Rapallo è diventato personaggio nazionale e tutte le trasmissioni (“Porta a porta”, compresa) fanno a gara per averlo come ospite. Il bel forzista quarantenne viene spesso fermato per strada dai fan, ai quali dedica inizialmente un sorriso, poi il suo tempo ed in fine un autografo o un selfie.
Il super sindaco (12.130 preferenze su un totale di 15.396, unico comune in Italia dove FI ha raggiunto il 15%) rimane però con i piedi per terra e non vuole parlare di prospettive alternative a Rapallo, anche se si dice che sarà uno dei pilastri della futura Forza Italia targata Toti-Carfagna. Per i Bagnasco si tratterebbe eventualmente di un cambio generazionale, visto che papà Roberto proprio oggi si è dimesso da coordinatore provinciale del partito di Berlusconi pur rimanendone deputato e a disposizione. Perché i Bagnasco non tradiranno mai Forza Italia. Così si dice nel Tigullio.

Le girandole colorano Rapallo

Super User 14 Giugno 2019 786 Visite

Spinti da un’idea di Alessandra Occhipinti, titolare del negozio “Gioie”, gli operatori

La Lega spopola nel Tigullio

Super User 27 Maggio 2019 558 Visite

La Lega ottiene un ottimo risultato anche nel Tigullio. A Chiavari supera il 33%, a Santa

Campanella da Donadoni

Super User 20 Maggio 2019 1121 Visite

L’avvocato Alberto Campanella, capogruppo di Fratelli d’Italia a palazzo Tursi, ha partecipato

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip