Skin ADV

Festa della donna, il borsino dell’8 marzo

In senso orario: Cavo, Paita, Ferro, Nicolini, Pinotti, Bertolucci, Ghio, Lazzari, Grosso e Aonzo

In occasione dell’8 marzo vogliamo ricordare le ‘nostre’ donne genovesi che lavorano per la città.

 

ILARIA CAVO
Assessore regionale con infinite deleghe. Basta col passo indietro al grande uomo! Sempre un passo avanti. Uomo fatti più in là.

RAFFAELLA PAITA
Regina delle infrastrutture. Sempre presente da Trieste in giù. Canta così la nostra ‘nuova Raffa’.

SIMONA FERRO
E’ di moda fra i politici genovesi come portafortuna. Toccare ferro. In senso politico. 

JESSICA NICOLINI
Portavoce di Giovanni Toti. Nome aggressivo. Da battaglia. Anche in politica.

SIMONA BERTOLUCCI
“Via, via, vieni via con me…”, canta Paolo Conte. Pare lasci Palazzo Ducale. Per dove? E chi lo sa…

TIZIANA LAZZARI
E’ vicepresidente di Palazzo Ducale e, soprattutto, chirurgo estetico. La bellezza della cultura!

VALENTINA GHIO
Segretaria regionale PD. Ghio come ti amo! 

ROBERTA PINOTTI
Basterebbe lei alla Difesa. Bella donna, con una sua occhiata incenerirebbe Putin.

BARBARA GROSSO
Assessore comunale alla Cultura. Impara l’arte e non metterla da parte. Pupilla del sindaco. Ma attenzione a non cadere su una Bucci di banana!

ANTONELLA AONZO
Assessore al Bilancio del Comune di Rapallo. Per lei contano solo i conti. Quasi sempre tornano. A volte rimangono fuori casa. Ma lei li sa sgridare.

 

Vittorio Sirianni

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip