Skin ADV

Il nuovo corso dell’Automobile Club Genova targato Rosa-Bagnasco parte con sprint

La direttrice Alessandra Rosa e il presidente Carlo Bagnasco

E’ iniziato il nuovo corso dell’Automobile Club Genova. Le attività per il prossimo anno e i numeri del 2021 sono stati illustrati a Villa lo Zerbino in un incontro con tutti i 18 delegati territoriali a cui ha partecipato anche il sindaco Marco Bucci e alcuni assessori regionali e comunali.

Il nuovo Consiglio Direttivo, presieduto da Carlo Bagnasco, è composto da Paolo Maria Capasso, Tommaso Mambretti, Mirko Passalacqua e Alberto Campanella. Sono revisori dei conti Enzo Cauzzi (Presidente), Paolo Zunino e Antonina Calamia (designato dal Ministero). Direttore è Alessandra Rosa, subentrata alla compianta Susanna Marotta. Il giornalista Mediaset Alberto Pastanella sarà il direttore responsabile del giornale ufficiale del club.

“Il nuovo corso dell’Automobile Club Genova – spiega la dottoressa Rosa – può contare su numeri molto positivi, in continuità con quanto realizzato in questi anni grazie al grande lavoro della dottoressa Marotta. Nell’ultimo anno Genova ha scalato la classifica nazionale. Stiamo lavorando molto bene sulla qualità dei prodotti, fidelizzando al meglio i nostri tesserati. Ac Genova è secondo in Italia per numero di nuove tessere fidelizzate con un incremento del 20% di associati sul periodo gennaio-settembre. Numeri davvero molto positivi”.

“La presenza delle massime istituzioni, con il Sindaco Bucci in testa, ci inorgoglisce”, sottolinea Carlo Bagnasco. “Lo ringrazio perché ha lanciato un messaggio importante e soprattutto ha sottolineato l’importanza dell’Aci a Genova. Siamo orgogliosi di far parte di un ente così importante, in un momento particolare, a cavallo tra motore tradizionale ed elettrico. Siamo in un momento storico e fondamentale sarà il servizio che possiamo dare anche in questo percorso di una Genova 2.0”.

“L’Automobile Club Genova si sta rinnovando in modo forte”, prosegue Bagnasco. “Con la nuova squadra puntiamo a tanti obiettivi. Aumentare le tessere, certo, ma soprattutto i servizi per i nostri cittadini e valorizzare al massimo le nostre delegazioni che sono il bracco operativo sul territorio. Da lì dobbiamo ripartire. Sono stato anche sul circuito Tazio Nuvolari. La nostra scuola di guida sicure “Drivincentive” è davvero un gioiello. Dobbiamo trasmettere ai ragazzi la cultura della sicurezza e spiegare loro i nostri servizi. Con Ac Genova possono prendere le patenti a 16 e 18 anni e soprattutto scendere in pista per imparare a guidare in modo sicuro”.

Quello di Genova è stato uno dei primi Club d’Italia, insieme a Milano e Torino. L’Ac Genova oggi ha 18 agenzie sul territorio e 18 mila soci. “Con la nuova squadra – prosegue Bagnasco – vogliamo far conoscere una realtà che è sottovalutata. Uno dice Aci e pensa, come immagine classica, al carroattrezzi che arriva a recuperare l’automobilista rimasto a piedi con il mezzo in panne. Non è solo quello. Con la tessera Aci Gold, che costa 100 euro all’anno, il nostro socio ha tutta una serie di servizi che sono alla persona e non al mezzo che guida. Dal pediatra in caso di emergenza lontano da casa al fabbro che ti cambia la serratura. E poi porteremo all’attenzione delle istituzioni le nostre idee per migliorare la viabilità. Diremo la nostra sulla sicurezza e sulle piste ciclabili. Implementeremo gli incontri nelle scuole per parlare di guida sicura, le campagne di sensibilizzazione specifiche su questo tema e lavoreremo per aprire nuove delegazioni territoriali in città. E, ancora, porteremo avanti i nostri eventi storici come il Rally della Lanterna”.

La partenza del nuovo Automobile Club Genova è avvenuta con sprint. Così come la comunicazione, curata da Sprint 2020 di Michele Corti.

L'INTERVENTO DEL SINDACO - molto apprezzate le parole di Marco Bucci

LA PLATEA - i 18 delegati territoriali hanno seguito attentamente gli interventi 

 

L'EX PRESIDENTE - Giovanni Battista Canevello ha guidato l'Automobile Club Genova per 15 anni, ora ha lasciato il posto a Carlo Bagnasco

GLI ASSESSORI REGIONALI - Simona Ferro (Sport) e Gianni Berrino (Turismo) sono il punto di forza di Fratelli d'Italia in Regione Liguria

L'ASSESSORA COMUNALE - Laura Gaggero (FdI) ha confidato agli amici che grazie alle sue strategie di comunicazione il turismo straniero a Genova è quasi raddoppiato, perché lei la pubblicità la fa soprattutto all'estero. 

I CAPIGRUPPO A PALAZZO TURSI - i consiglieri comunali Alberto Campanella (FdI, presto sarà eletto vicepresidente di Aci Genova) e Mario Mascia (FI) erano come al solito elegantissimi. I due avvocati indossavano abiti sartoriali quasi identici, diversi solo nel colore e nelle pochette portate nel taschino: a triangolo per il meloniano, a rettangolo per il berlusconiano.

IL DIRETTORE DEL GIORNALE ACI - il giornalista Mediaset Alberto Pastanella (che qui vediamo alla destra di Simona Ferro) curerà il notiziario dell'Automobile Club Genova. Qualche notizia del club finirà anche sul TG5?

LE PIU' AMMIRATE - l'assessore al Bilancio del Comune di Rapallo, Antonella Aonzo, e la portavoce del sindaco Carlo Bagnasco, Raffaella Testa, che si fa in quattro per far quadrare casa e ufficio, erano le più eleganti.

IL BISCOTTO ACI - l'assessore regionale Simona Ferro, il presidente Carlo Bagnasco e il consigliere Alberto Campanella mostrano il dolce griffato

I DELEGATI - un gruppo che a Genova garantisce professionalità

IL BUFFET - a Villa lo Zerbino il catering è curato da Capurro Ricevimenti

IL BALLO DEL PRESIDENTE E DELLA DIRETTRICE - Carlo Bagnasco e Alessandra Rosa hanno dimostrato sintonia anche nella danza

IL SORRISO DELLA DIRETTRICE - Alessandra Rosa si è divertita molto con il suo improvvisato cavaliere, il presidente Carlo Bagnasco.

I BALLI SFRENATI - anche gli ospiti non hanno resistito e si sono scatenati in pista

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip