Skin ADV

Viabilità, il 25 luglio riapre a doppio senso la statale 35 dei Giovi

 

Proseguono nei tempi previsti i lavori per la riapertura a doppio senso della strada statale 35 dei Giovi nel comune di Ronco Scrivia, prevista per il 25 luglio prossimo. L’assessore alle Infrastrutture della Regione Liguria Giacomo Giampedrone, insieme alla responsabile Anas della Liguria Barbara Di Franco, ha effettuato oggi un sopralluogo sul cantiere gestito da Anas, che prevede la realizzazione di una struttura metallica a garanzia delle condizioni di sicurezza, il consolidamento strutturale e il ripristino del muro di contenimento lato monte.

Le lavorazioni in corso, per un investimento complessivo di circa 5 milioni e 250 mila euro, sono funzionali alla realizzazione di una galleria paramassi, attualmente in fase di progettazione, che prevede un investimento di circa 15 milioni di euro.

Una volta riaperta al traffico la statale, i lavori proseguiranno sul versante, con possibili limitazioni temporanee della viabilità sulla base dell’avanzamento delle attività in programma.

La strada era stata chiusa in via preventiva il 15 gennaio scorso, a causa di condizioni meteorologiche avverse. Dalle verifiche effettuate era infatti emersa la necessità di un ulteriore intervento per mettere in sicurezza il versante.

“Si tratta di un cantiere particolarmente importante – ha spiegato l’assessore Giampedrone – che abbiamo seguito in tutte le sue fasi per ridurre il più possibile i disagi alla viabilità dei cittadini e, allo stesso tempo, assicurare le condizioni di sicurezza della viabilità. Ogni fase dei lavori è stata seguita con attenzione grazie al tavolo di aggiornamento tra Regione, Anas, Anci, Confindustria, Comune di Ronco e i rappresentanti dei comitati dei cittadini, tavolo che ha ottenuto e garantito la gratuità del pedaggio autostradale ai residenti di Busalla e Ronco Scrivia durante tutta la durata dei lavori proprio per agevolare al massimo le vita quotidiana dei residenti”.

“L'intervento in corso – ha dichiarato la responsabile Anas della Liguria Barbara Di Franco – conferma l’impegno di Anas nel far fronte al dissesto idrogeologico che può interessare, come in questo caso, la viabilità lungo i tracciati stradali. Rilevata la criticità, abbiamo immediatamente predisposto l’attivazione di un corpo di interventi particolarmente denso finalizzato alla riapertura al traffico, frutto di un impegno fattivo che i nostri professionisti portano avanti ogni giorno con determinazione”.

Gli interventi sono stati avviati l’8 febbraio 2022 con operazione di disgaggio e pulizia del versante con rimozione del materiale franato, rafforzamenti superficiali e profondi, l’installazione di reti paramassi oltre al posizionamento di un sistema di sensori per il monitoraggio continuo delle pendici.

Durante il tavolo di aggiornamento che si è svolto il 25 maggio scorso si era preso atto della relazione tecnica del professor Giovanni Perillo dell’Università di Napoli, che ha evidenziato criticità che non hanno consentito di traguardare l’obiettivo intermedio della riapertura a senso unico alternato, limitatamente a particolari ore del giorno e del pomeriggio, e sotto sorveglianza tecnica, della 35 dei Giovi come inizialmente ipotizzato.

A seguire, l’assessore Giampedrone ha effettuato un sopralluogo sul Ponte di Pietrafraccia sul torrente Scrivia, sempre nel Comune di Ronco Scrivia. “Entro l’estate – ha aggiunto Giampedrone – partiranno i lavori, finanziati col Fondo strategico regionale per 1,5 milioni di euro, per la costruzione di un nuovo ponte sulle pile esistenti e la demolizione dell’impalcato, attualmente in stato di degrado”.

Il progetto è suddiviso in due lotti: il primo prevede la realizzazione di una scogliera di protezione dei basamenti delle pile e delle opere di rinforzo delle pile stesse con un reticolo di piastre in acciaio e con l’infissione al loro interno di micropali. Il secondo lotto prevede la demolizione di porzioni di marciapiede e, nel frattempo, la realizzazione ai due lati della strada di nuovi muri; il posizionamento delle nuove travi metalliche e infine la posa di tutte le armature metalliche e il getto della soletta di completamento. Quando, dalle prove tecniche, il calcestruzzo della soletta sarà pronto si darà avvio alle operazioni di demolizione del vecchio impalcato. Quindi verranno eseguite tutte quelle di completamento. La durata dei lavori prevista è di 240 giorni.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip