Skin ADV

Rapallo non dimentica la Ortese

Anna Maria Ortese

Stamane un inviato del "Corriere della sera" al Giro d'Italia, Paolo Di Stefano, ha dedicato la sua rubrica

("Il piccolo fratello") a Rapallo. O meglio è andato in giro per Rapallo e ha scoperto che nessuno conosce la grande scrittrice Anna Maria Ortese, che era diventata famosa con "Il mare non bagna Napoli" e che ha vissuto a Rapallo gli ultimi vent'anni della sua vita (è morta nel 1998).

Di Stefano ha scritto quasi scandalizzato: "Neppure la vigile, che pure dovrebbe sapere che il consiglio comunale, un paio di anni fa, ha deciso di intitolare alla scrittrice i giardini davanti al teatro delle Clarisse. "No, qui a Rapallo non esiste nessun Giardino Ortese...", cade dalle nuvole".

Alla fine il giornalista è riuscito a rintracciare la casa, corso Mameli 170 e ha scritto: "La casa è una palazzina insignificante di cinque piani, anni Sessanta. Bisogna aprire un cancellino verde per accedere ai citofoni: il cognome "Ortese" è aggiunto a mano, con un inchiostro blu quasi invisibile, fuori dal pulsante numero 17. Alla ragazza del discount al pianterreno meglio non chiedere. Anzi meglio chiedere: "Ortese? E cosa sarebbe?".

Appena letto l'articolo, su segnalazione di Genova3000.it (era sfuggito all'ufficio stampa del Comune) il sindaco Carlo Bagnasco ha deciso di scrivere al Corriere della sera. Per far sapere a Paolo Di Stefano che Rapallo non dimentica la grande scrittrice. La Giunta ha allo studio varie iniziative per ricordare la grande scrittrice che amava Rapallo.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip