Skin ADV

Samp, Ferrero show: “Prometto sei giocatori!”

Vittorio Sirianni e Massimo Ferrero

“Salvate il soldato Massimo”, così urla Massimo Ferrero, in una piagnucolosa intervista dicendo: “Sono pronto a riscattarmi, aiutatemi ad aiutare la società”.
Un urlo improvviso, gettato nel momento più tragico della vita calcistica e societaria blucerchiata.

E subito lo scontro è scattato. Prima con il presidente Lanna che non gliene ha mandate a dire: “Non è vero che l’ho incontrato e ci siamo sentiti. L’ho visto solo prima della gara con la Roma”. E ancora: “Io non sono il presidente di Ferrero, non è stato lui a nominarmi”.

Dall’altra parte Ferrero: “Ma Lanna cos’è, un presidente o un attore?”.

E Lanna risponde: “Io sono sereno e non un attore. Ma non dormo da tante notti”. Sembra la sceneggiatura di una commedia all’italiana.

In verità il gruppo del Cda sta lavorando con grande spirito di sacrificio, tiene a galla una barca difficile in una navigazione contorta. Ha pagato tutti gli stipendi, ha cercato di stare vicino ai giocatori.

In realtà, tante volte (e a ragione) il Cda era sull’orlo delle dimissioni, poi la fedeltà ai colori blucerchiati lo ha sempre fermato.

L’uscita, inaspettata, di questo Ferrero ha certamente destabilizzato l’ambiente, già scosso per conto suo. Perché ora l’interrogativo è questo: Ferrero uscirà presto dalle sue vicende giudiziarie e, a nome della sorella, tornerà ad essere il presidente della Samp.

Ma in quale ambiente? Già i tifosi si sono scatenati: “Non lo vogliamo vedere”. E inizieranno a scendere in piazza.

La vicenda cessione sembra ancora in alto mare: i 40 milioni rimangono un sogno, lo sceicco continua a mandare telegrammi, con o senza firma. Una situazione davvero fantascientifica, con il povero (si fa per dire) Lanna che ha avuto anche la cistifellea scoppiata dalla tanta bile che si sta facendo. E che con i suoi compagni di ventura sta cercando in ogni modo di tappare i tanti buchi di questa tela blucerchiata.

L’incertezza, intanto, è sempre più fitta. E in questo incubo ecco una trovata, almeno, divertente di quel personaggio tanto simpatico, quanto enigmatico, che si chiama Stankovic: dopo aver subito un ‘bagno’ calcistico strepitoso, ha pensato al bagno turco sperando che ripulisca davvero l’ambiente dalle molte scorie attuali. Tutti in Turchia a darsi una rinfrescata, è stato il grido di dolore.

Lanna è dalla sua, lo conferma fino alla fine. V’è poi il mercato: il ‘soldato’ Ferrero dice che, se verrà, comprerà sei giocatori. Lanna commenta: “Possiamo comprare oggi sei giocatori? Nemmeno uno!”.

Detto tutto questo rimane la domanda: che accadrà domani?

Sarebbe davvero uno scempio se un patrimonio calcistico così significativo per la città come la Samp finisse in un burrone.

Ci pensino i dirigenti, i tifosi e soprattutto lo stesso Ferrero. E magari anche Garrone.

Vittorio Sirianni

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip