Skin ADV

Tribuna sportiva - Blessin ha vinto: rimarrà a guidare il Genoa

Alexander Blessin e Vittorio Sirianni

Blessin ha vinto. Rimarrà a guidare il Genoa fino al 26 dicembre, forse. Avrà certamente un compito arduo: insegnare alla sua squadra di ‘dilettanti’ a diventare una formazione di professionisti, perché il traguardo deve essere la promozione.

Ce la farà? Non v’è dubbio che la società ha rischiato molto a confermare il tecnico, ma ha anche dimostrato una sua dignitosa coerenza. E ciò dovrebbe insegnare molto anche al nostro calcio, soprattutto genovese. Ricordate i dieci allenatori cambiati da Preziosi in due anni?

La fiducia è una gran cosa, se la si valuta in tutta la sua grandezza. La fiducia non la si dà a tempo: o la si dà, o non la si dà.

I ‘777’ hanno portato da noi un modo nuovo di concepire il calcio, non solo un business, una realtà certo anche economica ma caratterizzata da un senso di famiglia, nella quale ognuno ha i suoi ruoli e questi ruoli vengono osservati e mai contestati. Spors, che è il direttore generale di tutto il gruppo, ha deciso così e così la società ha accettato. Naturalmente discutendo, approfondendo il discorso, non sottovalutando la drammaticità della situazione. Ma poi, via, si ricomincia tutti uniti.

Certo i tifosi (soprattutto i nostri) sono rimasti storditi, sono giustamente arrabbiati ma dovranno convenire che coerenza e fiducia sono sentimenti buoni, che si sono riversati, da parte della società, anche verso di loro.

Vedremo adesso se Blessin e i giocatori hanno capito cosa sia la fiducia e la coerenza ed avranno la forza di uscire da quella brutta situazione (virtuale, per fortuna) di ‘dilettanti’ e considerarsi finalmente professionisti veri, come per altro avevano fatto capire di esserlo all’inizio del campionato.

Ancora un’osservazione: è vero che il Genoa ha fatto due punti nelle ultime quattro giornate, ma è anche vero che è ancora al terzo posto e se domenica battesse il Cittadella (ovviamente i tre punti dovranno essere certi) e Brescia e Ternana, impegnate seriamente, dovessero perdere punti, i rossoblù si troverebbero al secondo posto.

Dunque, via, un pizzico di ottimismo. Lo vuole il presidente, lo vogliono i dirigenti a Miami, lo vogliono i tifosi che non mancheranno certo allo stadio, perché, nella loro fede, il Genoa è soprattutto un loro patrimonio.

Vittorio Sirianni

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Levante

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip

The Ocean Race